Jean Baudrillard

30 giugno 2007

Tutto è racchiuso nell’arte della scomparsa. Solo ciò che accade nel modo di scomparire è veramente altro. Occorre che questa scomparsa sia il luogo di apparizione dell’Altro, del mondo, dell’oggetto. Del resto è il solo modo che possiede l’Altro per esistere: la nostra propria scomparsa.

Il solo desiderio profondo è il desiderio di oggetto. Vale a dire non di ciò che ci manca, nemmeno di ciò (colui o colei) a cui manchiamo, ma di colui o colei a cui non manchiamo, di ciò che può esistere tranquillamente senza di noi. Ciò a cui non manchiamo: è questo l’Altro, è questa l’alterità radicale. Il desiderio è sempre quello di questa perfezione estranea, e al tempo stesso quello di romperla o distruggerla. Non ci appassiona ad altro che a ciò di cui si vuole al contempo dividere e rompere la perfezione e l’impunità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: